6662 di Angelo Ricci

Fantascienza? Noir? Bizzarro fiction? Distopia lisergica? Pamphlet metafisico? Eccentrica mistificazione? Ucronia selvaggia? Saggio che fonde paura e delirio, realtà e invenzione?

ricci-01-copy6662 di Angelo Ricci, pubblicato nella collana Officina Marziani di Antonio Tombolini Editore è il resoconto di un viaggio quantistico che attraversa lo spaziotempo della narrazione umana, che rimodella l’universo della parola scritta, che trafigge tutti i libri del mondo, anche quelli che non sono ancora stati scritti.

Una riscrittura sul palinsesto della Storia, che disegna la mappa di un territorio sconosciuto, posto ai confini estremi della finzione, in cui scrittori come William Burroughs, Don DeLillo, Jorge Luis Borges, Antonio Moresco, Roberto Bolaňo convivono con esseri misteriosamente demoniaci, Pietro Nenni è alla guida della repubblica socialista di Romagna, Giulio Andreotti è a colloquio con il grande veggente Rol in un eterno riproporsi della strategia della tensione degli anni Sessanta e Settanta, Hitler entra a Parigi nel 1940 in compagnia di sciamani e alchimisti, Wallenstein alla fine della Guerra dei trent’anni riporta i bizantini sul trono imperiale di Costantinopoli e un inquietante agente segreto alieno tenta di evitare il collasso finale degli universi paralleli mentre guerriglieri maoisti sulle Ande e profeti armati salafiti in Mesopotamia stanno costruendo la casa editrice definitiva.

 

Il libro è disponibile sullo store di Antonio Tombolini Editore e sui principali book store online.

 

Note sull’autore

Angelo Ricci scrive su Il Colophon. La sua Trilogia della Pianura (formata dai romanzi Sette sono i reL’odore del riso Notte di nebbia in pianura) è stata pubblicata da Antonio Tombolini Editore nella collana Officina Marziani.

 

Scrivi commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *