‘I Ricci’ nuova collana di Antonio Tombolini Editore

‘I Ricci’ nuova collana di Antonio Tombolini Editore

Al via I Ricci nuova collana di Antonio Tombolini Editore dedicata ai Classici e diretta da Angelo Ricci.

Milano, 12/03/2018

A inaugurare la collana, il 12 marzo 2018, sarà ‘Candido’ di Voltaire, riproposto ora nella versione originale italiana pubblicata da Sonzogno nel 1882.

Candido è un giovane ingenuo e sincero. Orfano dei genitori si dice tuttavia sia figlio illegittimo della sorella del barone tedesco nel cui castello è ospitato. Pangloss è il precettore che il barone gli assegna. Candido si innamora, ricambiato, della bella figlia del barone, Cunegonda, che con lui segue le lezioni di Pangloss e per questo viene scacciato dal feudo. Arruolato a forza nell’esercito bulgaro, che ha appena saccheggiato i possedimenti del barone e rapito la bella Cunegonda, viene condannato alla pena capitale per diserzione. Ma il re bulgaro decide di graziarlo e, una volta libero, Candido ritrova il suo precettore Pangloss. I due riparano in Portogallo dove assistono al terremoto di Lisbona del 1755 e dove il povero Pangloss viene condannato a morte dall’Inquisizione. Candido fugge quindi nel Nuovo Mondo e, dopo mirabolanti avventure in tutte le terre conosciute del globo, ritrova Pangloss miracolosamente scampato all’impiccagione e, a Costantinopoli, l’amata Cunegonda. A Costantinopoli Candido e Cunegonda e gli amici conosciuti durante le loro avventure decideranno di vivere in una piccola fattoria perché, alla fine, il migliore dei mondi possibili è soltanto quello rappresentato dal proprio orto.

François-Marie Arouet nasce a Parigi il 21 novembre 1694 da una famiglia di ricchi borghesi. Con lo pseudonimo di Voltaire ha lasciato un segno indelebile nella cultura europea e occidentale. Il suo nome è ancora oggi sinonimo di libero pensiero, di illuminismo, di erudizione. Viaggiò per tutta l’Europa entrando in contatto con intellettuali e sovrani, non rinunciando mai alle sue idee di innovazione politica e di riforma economica e sociale. Dopo alcuni anni trascorsi in Prussia ospite di Federico II, da cui poi si allontanò per divergenze politiche, riparò in Svizzera poiché il governo francese lo considerava persona non gradita. Ormai malato rientrò in Francia solo nel febbraio del 1775, accolto come trionfatore e guida dell’Illuminismo ma osteggiato dalla monarchia e dal clero. Morì a Parigi il 30 maggio dello stesso anno. Tra le sue innumerevoli opere ricordiamo ‘Zadig’, ‘Micromega’, ‘Trattato sulla tolleranza’, ‘Dizionario filosofico’.
I Ricci è la collana di Antonio Tombolini Editore in cui vengono pubblicati i classici della letteratura.

Ma esistono ancora i classici? E che cosa sono?

Sì, i classici esistono ancora e godono di ottima salute.
I classici sono le costellazioni che orientano il lettore nel suo viaggio in compagnia dei grandi autori e dei loro personaggi, un viaggio alla scoperta delle passioni che uniscono la sua anima a quella delle opere in cui l’umanità ha imparato a conoscere se stessa.

Dice Angelo Ricci riguardo alle proprie scelte editoriali per il futuro:

“Sin dalla notte dei tempi l’umanità ha avvertito l’importanza di raccontare e di raccontarsi. Dalle pitture rupestri all’oralità omerica, dagli scribi sumeri ai trovatori provenzali, dai romanzi Ottocenteschi al libro digitale lo spazio tempo delle narrazioni segna il ritmo di un universo che si affianca e si sovrappone a quello cosmico.
Talvolta una luce, o anche un’ombra, definiscono più di altre in modo nitido e incisivo il percorso del narrare, trasfigurandosi in pietra miliare, boa di segnalazione, quasar primordiale, ma non va mai dimenticato che, nell’espansione degli universi, l’osservatore assimila ciò che osserva e ne è a sua volta assimilato.
Questi saranno i classici che sceglierò per Antonio Tombolini Editore”.

Angelo Ricci scrive su Il Colophon, la rivista letteraria di Antonio Tombolini Editore. La sua ‘Trilogia della Pianura’ (formata dai romanzi Sette sono i re, L’odore del riso e Notte di nebbia in pianura) e il suo ultimo romanzo 6662 sono stati pubblicati da Antonio Tombolini Editore nella collana Officina Marziani.

Dirige la collana I Ricci.

www.antoniotombolini.com/collane/i-ricci/
angelo.ricci@antoniotombolini.com

Scrivi commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *